Assemblea elezione rappresentanti al tavolo

Assemblea elezione rappresentanti al tavolo
marzo 19, 2019 admin

ASSEMBLEA PER L’INDIVIDUAZIONE DEI RAPPRESENTANTI AL TAVOLO DELL’ECONOMIA SOLIDALE TRENTINA

Lunedì 15 aprile 2019 alle ore 17.00

presso la sala Belli della Provincia Autonoma di Trento in Piazza Dante n. 15

 

 

si terrà la terza assemblea degli Attori dell’Economia Solidale provinciale in cui verranno individuati i nominativi dei 6 rappresentanti da presentare alla Giunta provinciale per la partecipazione al Tavolo dell’Economia Solidale. Vi ricordiamo che sul nostro sito, a questo LINK, sono caricate le relazioni annuali dell’attività del Tavolo, alle quali è appena stata aggiunta quella relativa all’anno 2018.

In provincia di Trento dal 2014 è operativa una legge per la promozione dell’Economia Solidale (LP 13/2010). Organo centrale della Legge, con funzioni di raccordo con la Giunta provinciale, è il Tavolo dell’Economia Solidale, formato da 11 membri di cui n. 6 scelti dagli iscritti ai disciplinari dell’Economia Solidale e n. 5 provenienti dalle istituzioni locali.

L’attuale Tavolo è scaduto (la sua durata è legata a quella della legislatura) e si tratta ora quindi di individuare i nuovi 6 membri da proporre alla Giunta provinciale per la loro nomina nel periodo 2019-2023. Vi ricordiamo che la partecipazione al Tavolo non prevede alcun compenso.

Il Tavolo, che si riunisce mensilmente a Trento, ha come compiti principali quelli di:

  • Predisporre e approvare il Programma annuale di promozione dell’Economia Solidale;
  • Formulare pareri e proposte alla Giunta provinciale in tema di Economia Solidale;
  • Proporre appuntamenti formativi e informativi in tema di Economia Solidale;
  • Ideare progetti di promozione dell’Economia Solidale.

Al Tavolo possono candidarsi tutte le persone fisiche proposte da uno degli iscritti ai disciplinari dell’Economia Solidale per l’anno 2018. Le candidature che verranno presentate entro l’8 aprile (QUI il modulo di presentazione delle candidature da inviare compilato a segreteria@economiasolidaletrentina.it) saranno visibili in questa sezione del sito. Le candidature potranno comunque essere presentate fino al momento di inizio delle votazioni.

All’elezione dei rappresentanti del Tavolo possono partecipare tutti gli iscritti ai disciplinari dell’Economia Solidale per l’anno 2018. E’ necessario che all’assemblea partecipi il legale rappresentante oppure una persona da lui appositamente incaricata, in entrambi i casi deve essere compilato il modulo che trovate QUI.

Ciascun elettore potrà esprimere solo un voto per il rappresentante del proprio macro-settore (o due voti se è iscritto su due settori della Legge, uno per ciascun settore). E’ ammesso il voto per delega, che trovate QUI, nella misura di una delega per elettore.

QUI trovate il regolamento dell’Assemblea.

 

ELENCO DELLE CANDIDATURE PERVENUTE ENTRO L’8 APRILE (in fase di aggiornamento)

  • Settori «prodotti agricoli e agroalimentari biologici e biodinamici» nonché «filiera corta e garanzia della qualità alimentare»;

– Giuliano Micheletti: Laureato nel 1997 in architettura l’anno successivo costituisce la sua azienda agricola ristrutturando un paio di ettari abbandonati nel comune di Drena, che conduce in affitto e che vanno ad aggiungersi all’ettaro e mezzo coltivato a Trento. Coltiva subito col metodo biologico, abbracciando dal 2006 il metodo biodinamico e cominciando la trasformazione di parte delle uve prodotte in azienda producendo tre vini. Dal 2015 promuove il processo partecipato che porterà i produttori bio del comune di Trento e le aziende più importanti del settore agricolo della città a costituire nel giugno 2018 l’Associazione Biodistretto di Trento di cui diventa presidente

  • Settore «commercio equo e solidale»;
Lorena Biasi: Dal 2013 è socia Mandacarù e volontaria presso la bottega di Trento, e dal 2017 è  consigliera del CdA Mandacarù. Laureata in Economia Politica presso l’Università di Trento con una tesi sull’energia solare, ha di seguito frequentato un Master Universitario in “Certificazione Ambientale e di Qualità” presso l’università Ca’ Foscari di Venezia. Dal 2010 lavora a Bolzano presso la società Fercam Spa in qualità di Responsabile dell’ufficio Qualità e Ambiente. Appassionata di montagna, ama i trekking in tutte le sue forme e viaggiare.
  • Settori «edilizia sostenibile e bioedilizia» nonché «risparmio energetico ed energie rinnovabili»

– Lavinia Sartori: nata a Levico Terme il 06/07/1977, residente a Trento e coniugata. Laureata presso la facoltà di ingegneria a Trento. Imprenditrice e libero professionista, è socia di un’azienda nata in Progetto Manifattura che si occupa di edilizia sostenibile, in particolare di strutture in legno. Collabora da 2 anni con il Politecnico di Milano ed è membro del consiglio dell’Ordine degli Ingegneri di Trento. I suoi hobbies sono camminare in montagna, nuoto e tennis per quanto riguarda lo sport, andar per musei e mostre per la cultura.

  • Settore «turismo responsabile e sostenibile»;

– Nicola Fattibene: dottore in Scienze Gastronomiche laureatosi presso l’Università fondata da Slow Food in Piemonte, formatore in gestione delle filiere alimentari e titolare dal 2015 di Convivia_BottegaeCucina a Trento. Dal 2018 sono Fiduciario di Slow Food a Trento e porto avanti iniziative di tutela del territorio, dell’ambiente e delle piccole produzioni artigianali. Sono anche referente Slow Food Italia per il settore Slow Travel, il progetto di Turismo Slow per il Trentino.

  • Settore «consumo critico e gruppi di acquisto solidale»;

Guido Marini: nato e vive a Trento dopo alcune parentesi di impiego e studio in altri luoghi d’Italia e del mondo. Ha lavorato soprattutto per il non profit e successivamente per la pubblica amministrazione. I suoi interessi lo hanno portato negli anni ad impegnarsi in attività di volontariato che riguardano l’ambiente, l’agricoltura, il cibo, il commercio equo e solidale. E’ stato Fiduciario Slow Food di Trento e oggi è coinvolto attivamente nel Biodistretto di Trento e in un Gruppo di Acquisto Solidale.

  • Altri settori previsti dall’articolo 3, comma 2, della legge («welfare di comunità», «finanza etica», «mobilità sostenibile», «riuso e riciclo», «scambio locale» e «software libero»).

–  Silva Floriani: lavora dal 1998 occupandosi di sostenibilità, anche prima che si chiamasse così. Ha lavorato nell’ambito della didattica, sensibilizzazione e informazione naturalistica e ambientale, dell’educazione cooperativa, del turismo sostenibile e sociale, della valorizzazione dei territori montani e marginali, del riuso e del riciclo, dei lavori socialmente utili, dell’agricoltura sociale. E’ dipendente di Consolida scs e durante l’ultima legislatura è stata rappresentante al Tavolo per gli “altri settori! .