Commercio Equo e Solidale

Per “commercio equo e solidale” si intende l’attività di cooperazione economica e sociale finalizzata a consentire o migliorare l’accesso al mercato dei produttori o venditori di beni e servizi, organizzati anche in forma collettiva, che operano nelle aree economicamente svantaggiate dei paesi in via di sviluppo.

Il commercio equo e solidale si realizza sulla base delle seguenti condizioni: pagamento a produttori e venditori di un prezzo equo e concordato; rispetto dei principi stabiliti nella carta europea dei diritti sociali fondamentali dei lavoratori; sussistenza di un rapporto continuativo tra produttori e acquirenti per la realizzazione, da parte di questi ultimi, di iniziative volte al miglioramento sia della qualità dei prodotti/servizi, sia delle condizioni di vita e di sviluppo della comunità locale cui i produttori appartengono; progressivo miglioramento degli standard ambientali della produzione.

Requisiti

Per aderire al disciplinare “commercio equo e solidale” è necessario possedere uno dei seguenti prerequisiti:

  • essere certificati AGICES “EQUO GARANTITO”;
  • vendere prodotti del commercio equo e solidale “FAIR TRADE ITALIA” e marchi equivalenti per almeno il 50% del proprio fatturato.
  • Gli AES per aderire al disciplinare devono avere la sede legale e/o operativa nel territorio della Provincia di Trento.

Scarica i documenti

In questa sezione è possibile prendere visione e scaricare il disciplinare “Commercio Equo e Solidale”: