Edilizia sostenibile

Per “edilizia sostenibile e bioedilizia” si intendono gli interventi realizzati ai sensi del titolo IV della legge provinciale 4 marzo 2008, n. 1 (legge urbanistica provinciale).  L’edilizia sostenibile e la bioedilizia presuppongono una filiera della progettazione e della realizzazione delle opere edili e degli interventi costruttivi e di trasformazione del territorio in genere che:

includa un’ideazione, progettazione, realizzazione e gestione attenta all’intero ciclo di vita dei materiali e dei manufatti; razionalizzi l’uso delle risorse e limiti l’impatto ambientale; promuova l’utilizzo di materiali ecocompatibili di origine naturale, preferibilmente locali; escluda o riduca la possibilità di rischi per la salute; sia integrata e dialoghi con gli altri aspetti delle diverse filiere dell’economia solidale; preveda garanzie e certificazioni di qualità dei prodotti e dei processi costruttivi.

Requisiti

Vendere prodotti a marchio PEFC, FSC, ARCA, ANAB-ICEA, Ecolabel, Nordic Label, Der Blaue Angel Mark, LCA, etichette EPD o equivalenti. Qualora i beni non siano certificati, potrà essere fornita un’autodichiarazione attestante che le materie prime utilizzate siano “materiali basso emissivi.

Per i prestatori di servizi vista la mancanza di specifiche certificazioni, si potrà autodichiarare di aver partecipato a progetti collegati alle certificazioni tipo Casa Clima, Leed, Arca, GBC Home o equivalenti.

Scarica i documenti

In questa sezione è possibile prendere visione e scaricare i disciplinari relativi al settore “Edilizia Sostenibile”